TRA SACRO E PROFANO : IL RIONE SANITA'

Categoria: ITINERARI INSOLITI Pubblicato: Mercoledì, 24 Dicembre 2014 Scritto da fabio comella

 

 

 

 

C'è una parte di Napoli dove il tempo sembra essersi fermato. Dove moderni scooters scorazzano tra palazzi antichi, dove si impara ancora il "mestiere". é la parte più verace di Napoli. Il rione Sanità. è un rione "nascosto", isolato da un ponte che Murat costruì per integrarlo al resto della città ma che in realtà ne ha contribuito all'emarginazione.

é il quartiere dove è nato il principe della risata, Antonio De curtis. Ed è rimasto tutt'ora quel luogo, dove "miseria & Nobiltà" tutt'ora convivono. Un borgo dove Totò, Peppino e la Loren vi hanno girato i loro migliori film. Un luogo dove tra case popolari, i cosidetti bassi, si ammirano magnificenti palazzi barocchi come quello del Sanfelice e dello Spagnuolo.

Palazzo dello spagnuolo





Napoli è  terra di contrasti e  qui è amplificata ancor di più dal sacro e dal profano che qui più che mai hanno troato la loro tacita convivenza... Dal  culto dei morti del cimitero delle fontanelle alle catacombe di San Gaudioso maginificenza di epoca romana.

 
 



Dal cimitero delle fontanelle

Interno chiesa di S. Maria alla Sanità






L'itinerario si svolge per tutto il borgo e include:
  - Visita guidata al cimitero delle fontanelle
 -  Basilica di Santa Maria alla Sanità
 -  Catacombe di San Gaudioso
 - Palazzo San Felice
  - Palazzo dello spagnuolo

Durata del Tour 2h.30 circa

é incluso : servizio visita guidata
è escluso :ingresso catacambe di San gaudioso.8.00€ (intero) 5.00€ per  minori di 18 anni, maggiori di 65 e studenti universitari.. Gratuito minori di anni 6
Eventuale pranzo con pizza.

Visite: 2107
Joomla SEF URLs by Artio